Back to homepage

Secondaria – Itinerario formativo pastorale

ANNO SCOLASTICO 2017 – 2018

logo_proposta_past_2017_18_A4

Proposta pastorale 2017 – 2018

Casa per molti, Madre per tutti

OBIETTIVO GENERALE

Vivere e offrire l’esperienza  di essere la Chiesa di Gesù  incontrato nella gioia e nel quotidiano.

 

A cosa pensi quando senti parlare di Chiesa? E quali immagini e definizioni si potrebbero raccogliere dai ragazzi e dai giovani? Dalla varietà di risposte e affermazioni nasce la sfida educativo-pastorale di questo anno, che risponde ad una duplice esigenza: l’urgenza di toccare un tema cruciale per l’identità e la crescita di un giovane cristiano e l’opportunità di realizzare anche nell’oggi l’impegno di annunciare il Vangelo.

Il tema di quest’anno è certamente un tema non facile da affrontare per tutte le fasce d’età. Per coinvolgere maggiormente tutti i nostri destinatari  accompagneremo l’itinerario dell’anno con la simbologia sportiva, dimensione molto vicina e praticata da tanti nostri destinatari.

Non dobbiamo e possiamo dimenticare che i giovani dai 16 ai 29 anni sono i destinatari del Sinodo che si terrà in ottobre 2018: “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”. Questa fascia di giovani sarà chiamata a vivere, in modi diversi, un’esperienza di Chiesa.

Appartenere alla Chiesa significa camminare con la Chiesa, assumere un’anima comunitaria, vivere nella prospettiva del “noi”, uscendo dal circolo chiuso dell’ “io” e del “tu”.

Una Chiesa luminosa, che richiama San Pietro, con la sua cupola, le braccia avvolgenti del colonnato concepito dal Bernini, il portone spalancato e il sagrato che invita ad entrare, accoglie nel suo abbraccio, diventa casa per bambini, ragazzi, giovani, famiglie, educatori, insegnanti, FMA, la comunità educante tutta, soggetti e protagonisti della proposta pastorale e si fa  Madre per tutti, #nessunoescluso, racchiudendo in sé il mondo intero, con i suoi innumerevoli e variegati colori.

Papa Francesco indica la Chiesa e invita a braccia aperte, con il suo sorriso accoglie e incoraggia,

con lo zaino sulle spalle, azzurro cielo, si fa vicino nel cammino che intraprenderemo per questi tre anni,

portando con sé Maria, Madre sollecita e premurosa, perché “con la sua preghiera ci aiuti affinché la Chiesa diventi una casa per molti, una madre per tutti i popoli e renda possibile la nascita di un mondo nuovo». (EG288)